Il Piccolo Forum di LAILAC
Il Piccolo Forum di LAILAC

Forum dell'Associazione Culturale Giapponese Lailac di Firenze
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividi | 
 

 La storia del ns Festival Giapponese

Andare in basso 
AutoreMessaggio
erii

avatar

Messaggi : 374
Data d'iscrizione : 05.03.08
Età : 45

MessaggioTitolo: La storia del ns Festival Giapponese   Mer Lug 16, 2008 9:06 pm

Forse è un po' presto per parlare del nostro Festival Giapponese, ma visto che siamo arrivati alla Decima edizione forse può interessarvi conoscere la sua storia...

Nel 1999 nasceva la Rafor (che inizialmente è stata una scuola di cucina e cultura italiana per i giapponesi, oggi è un catering giapponese!!!) e visto che la sede offriva uno spazio adeguato la direttrice della Rafor ha deciso di riunire un piccolo gruppo di amici e creare anche una associazione per diffondere la cultura giapponese a Firenze.
E' così che nel marzo 1999 sono state inaugurate entrambe le attività con la presenza di amici, conoscenti e anche tanti cari sostenitori venuti dal Giappone, più precisamente dalla comunità di Aura Pavilion!

Abbiamo iniziato con un piccolo gruppo di amici, qualche corso, qualche incontro... Ricordo che il primo anno i soci iscritti erano circa 70! Ma ci divertivamo e nel frattempo abbiamo incontrato la signora Shimura, una maestra di tè che si era iscritta ad un corso di cucina della Rafor. Le abbiamo parlato della Lailac e così è nata l'idea di fare una manifestazione dedicata al Giappone. L'idea è piaciuta anche al Presidente del Quartiere 4 e così a dicembre, perciò dopo pochi mesi, abbiamo organizzato la prima edizione del Festival Giapponese con dimostrazioni di cerimonia del te, ikebana e kimono! Abbiamo anche raccolto un po' di cose per fare il Mercatino di beneficenza e ... ed è andato tutto bene!
La fiducia e la determinazione hanno dato vita ad una manifestazione che ha attirato anche l'interesse di tanti giapponesi che hanno abbracciato con noi l'interesse a far conoscere il Giappone in Italia!

L'esito della prima edizione ha attirato l'attenzione di altri nostri amici dal lontano Giappone. Il Festival Giapponese si è ripetuto anche l'anno successivo con un massiccio contributo da parte di volontari e carissimi amici venuti appositamente dal Giappone. La comunità di Aura Pavilion si è praticamente mossa in gruppo per venire ad aiutarci per ideare e creare iniziative nuove e interessanti. Grazie alla loro benedizione il Festival è diventato un appuntamento fisso e sempre più persone si sono ogni anno offerte per aiutarci nella realizzazione di questo evento.

Anche la All Creative Market di Yokohama con cui inizialmente la Rafor aveva soprattutto rapporti di lavoro ha iniziato la sua collaborazione fungendo quasi da "sede locale" della Lailac e mandando addirittura le sue impiegate a Firenze durante i Festival!

C'è anche stato un anno in cui dal Giappone non è potuto venire nessuno ad aiutarci, ma questo ci ha incoraggiato ancora di più e ci siamo affidati anche ai ns soci, che intanto negli anni si sono fatti sempre più numerosi tanto che ultimamente ogni fine anno raggiungiamo più di 400 iscritti!

Ci sono anche persone che sono venute dal Giappone con lo scopo di aiutarci nella realizzazione del Festival ma poi... si sono innamorate di Firenze (e non solo! I love you ) e sono rimaste!!!

Ci sono giapponesi che vivono da tanto tempo in Italia e che grazie al Festival hanno riscoperto le loro radici e... hanno portato dal Giappone i kimono che le loro madri avevano messo via orami da molto anni!

Altri sono i volontari che dopo aver partecipato al Festival, tornati in Giappone, si sono iscritti a un corso legato alle tradizioni nipponiche per sentirsi utili nel caso fossero tornati a Firenze!

Insomma, il Festival è la dimostrazione di quanto sia bello poter creare una "festa" dove l'unico grande scopo è poter divertire e divertirsi, scoprendo nuove cose sia osservando che essendo osservati.
Infatti il Festival non solo regala agli italiani la possibilità di capire qualcosina di più sul Giappone, ma dà la possibilità ai giapponesi di apprezzare di più la propria cultura!
E' un vero e proprio scambio!

Ma è anche vero che il Festival esiste grazie a tante persone, tante tante, che ci aiutano in mille modi. C'è chi viene dal Giappone quasi ogni anno per aiutarci ad allestire la sede della manifestazione, c'è chi viene dal Giappone a offrire una nuova iniziativa e condividere con gli italiani la propria arte, c'è chi a Yokohama raccoglie da tutto il Giappone ogni sorta di oggetto da destinare al mercatino di beneficenza (riempiendo addirittura il bagno del proprio ufficio di scatoloni da inviare poi in Italia!!!), c'è chi va in Giappone 3 - 4 volte all'anno per poter parlare a tutti del Festival e raccogliere ogni anno partecipazioni da parte di artisti e volontari di vario genere, ma anche a Firenze ci sono i ns amici e anche i soci che vengono ad aiutarci ad allestire il Festival offrendo il loro tempo e le loro abilità. Poi ci sono i sostenitori di Lailac che ogni anno offrono il loro tempo per rendere possibile tutto.

Insomma, tutto questo per dire che tutto è veramente possibile, basta volerlo!
Il messaggio più importante che vogliamo dare con questo Festival Giapponese è:
Scoprendo le altre culture potremo comprendere meglio noi stessi e gli altri, capire e rispettare le differenze aiuta sicuramente a raggiungere un senso di pace interiore che è alla base di una Pace più grande!

... allora non dovete mancare al nostro X Festival Giapponese... perché vogliamo festeggiare con tutti voi!!! Anche senza i visitatori la manifestazione non avrebbe senso perciò siete tutti importanti!!!

cheers cheers cheers

P.S. potete vedere alcune foto di tutte le edizioni passate dei Fesitval nella pagina "Iniziative sul Giappone" - "Festival Giapponese"
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
 
La storia del ns Festival Giapponese
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Libro "Tra Scilla e Cariddi" - Storia di navi e di uomini
» Giovanna, la Papessa: storia o leggenda?
» Arte, bellezza e crazione: riflessioni a partire dalla storia di un'idea
» Tutto quello che avreste voluto sapere della storia e che non avete mai osato chiedere (1): la Perigliosa Storia del Wc, della Pipì e della Pupù
» La storia nei film (libertà e responsabilità dell'artista)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Il Piccolo Forum di LAILAC :: Eventi-
Vai verso: